ammorbidente-e-detersivo-per-lavatrice (003)

A volte capita che per errore si lavi un maglione cui teniamo particolarmente in maniera errata: se il vostro capo preferito si è infeltrito, ecco alcune soluzioni per ridargli nuovamente vita.

Perché un maglione si può infeltrire?

A tutti sarà capitato almeno una volta si ritrovarsi con un maglione infeltrito: purtroppo è assai comune, giacché basta semplicemente una temperatura sbagliata per trasformare il pullover in un orrendo capo d’abbigliamento. Quindi, se ora vi ritrovate con un maglione inservibile, perché non avete impostato correttamente la macchina oppure perché avete scelto per errore un ammorbidente e detersivo per lavatrice non adatto a quel capo, niente paura, poiché vi sono alcuni trucchetti che vi consentiranno di far ritornare allo stadio originale il vostro maglione di lana, come se non fosse accaduto alcunché.

Ricordatevi per il futuro, però, che la lana è un materiale difficile da lavare e, quindi, necessità di molta attenzione: un lavaggio fatto a una temperatura non adeguata o con un programma errato, piuttosto che una lisciva sbagliata, può farvi ritrovare tra le mani un maglione duro e compatto. Se, però, non lo avete ancora gettato, avrete la possibilità di provare a recuperare il vostro maglione!

L’ammorbidente come soluzione al problema

Se il vostro maglione è realizzato per l’appunto in lana o in cashmere il nostro suggerimento è quello di affidarsi dapprima ad un buon ammorbidente. In sostanza, non dovrete far altro che recuperare un’ampia bacinella e metterci dell’acqua calda al suo interno: intingete il vostro maglione e fate raffreddare completamente.

A questo punto, quando l’acqua sarà fredda, potrete aggiungere il vostro ammorbidente e lasciare a mollo per una notte completa. In seguito, sarà il turno del lavaggio, ugualmente in acqua fredda, e poi potrete finalmente stendere il maglione. Solo una volta che sarà asciutto, potrete realmente capire se il vostro capo d’abbigliamento è realmente tornato ad essere lo stesso di prima o se, ancora, risulta infeltrito.

Altre alternative per dar nuovamente vita al maglione

L’ammorbidente, però, non sempre riesce a portare ai risultati desiderati e, proprio per questo, tante persone si affidano semplicemente all’utilizzo d’ingredienti troviamo comunemente nelle nostre cucine e bagni. In tal caso, stiamo parlando di aceto di mele e succo di limone! Se desiderate tentare con un altro procedimento per provare a recuperare il vostro pullover in lana, non dovrete far altro che miscelare un litro di acqua tiepida, 50 millilitri di aceto di mele, il succo di due limoni ed una tazza di balsamo (sì, proprio quello che utilizzate per ammorbidire i vostri capelli a fine shampoo).

Lasciando in ammollo per circa 1 ora il vostro maglione, sarete poi pronti ad un’altra fase successiva: in tal caso, dovrete preparare in un’altra bacinella con dell’acqua tiepida e  quattro cucchiai di balsamo più il succo di un limone, lasciando in ammollo il maglioncino per 30 minuti. Trascorso il tempo necessario, potrete finalmente sciacquare e stendere il vostro capo in lana. Un’alternativa al metodo che vi abbiamo appena illustrato potrebbe essere con il bicarbonato e l’acido tartarico: anche in questo caso, dovrete immergere il vostro pullover in due litri di acqua e 20 grammi di bicarbonato.

Dopodiché, lasciate in ammollo per una nottata intera e poi lavare con il sapone di Marsiglia; giunti a questa fase, dovrete nuovamente mettere in ammollo il maglione in lana in due litri di acqua e 10 cucchiai di acido tartarico. Mescolate bene ogni ora la miscela con il vostro maglione, il tutto per 6 ore e poi potrete lavare e stendere il maglione. Questi sono i nostri suggerimenti per ripristinare lo stato originale del vostro meraviglioso maglione: ora non vi rimane altro che provarne uno per capire se potrete nuovamente tornare ad indossare il vostro capo come se non fosse accaduto niente di grave.